top of page

Supporto Genitoriale
&

Parent Training

 

 

 

Supporto alla famiglia

In psicologia con il termine "famiglia" si intende il primo ambiente in cui il singolo individuo è inserito, ambiente che permane nella maggior parte dei casi per tutta la vita. Il rapporto con i familiari contribuisce a fornire molti degli strumenti fondamentali per l’inserimento nella comunità. 

Spesso, nel corso del suo ciclo di vita, una famiglia può sperimentare momenti di difficoltà, di “blocco” relazionale dai quali è difficile uscire. Quando il nucleo entra in crisi o quando il disagio del singolo componente che sia adulto, bambino o adolescente, impatta sul benessere familiare, può essere importante rivolgersi ad uno specialista.  Gli specifici disagi a carico di un componente familiare si possono manifestare in modi diversi: disturbi emotivi, del comportamento, psicosomatici. La sofferenza del singolo può essere l'espressione manifesta di quella di tutta la famiglia e allo stesso tempo una comunicazione che esprime la necessità di affrontare in modo diverso i problemi che la affliggono.

Spesso è uno dei componenti della famiglia portatore del disagio che rappresenta il problema da gestire e risolvere, disagio che in qualche modo impatta sul funzionamento dell'intero nucleo.

L’obiettivo di dare supporto alla famiglia è quello di fare in modo che essa diventi esperta del proprio “funzionamento”, al punto da riuscire non solo a ristabilire un nuovo equilibrio nel momento di crisi, ma di riuscire anche ad alleviare situazioni di tensione e di disagio che possono eventualmente ripresentarsi nel suo ciclo di vita, e accompagnarla verso un nuovo equilibrio funzionale al benessere del singolo e dell'intero nucleo.

 

Consulenze di coppia

Le difficoltà e le crisi che la coppia può incontrare  durante il suo percorso condiviso, insorgono soprattutto in particolari momenti o fasi riconducibili a cambiamenti evolutivi, come ad esempio l'inizio della convivenza/matrimonio, la nascita dei figli, la loro crescita adolescenza, la fase dello svincolo (uscita di casa).

Anche determinati eventi critici imprevisti (ad esempio malattia, lutto, perdita del lavoro) possono determinare uno sconvolgimento nell'equilibrio di coppia che può condurre a disagi di vario tipo ed entità. E ancora e non di rado le difficoltà di coppia si ripercuotono nell'intimità, determinando una vita sessuale povera e poco appagante o veri e propri disturbi della sessualità, o più di una cosa insieme.

Rivolgersi ad uno specialista può essere un mezzo per risolvere problemi e conflitti che la coppia non è in grado di gestire da sola in modo efficace. La consulenza di coppia prevede la discussione condivisa tra i due partener, aiutati da un professionista, dei loro sentimenti, pensieri ed emozioni non dette. L’attenzione viene focalizzata sulla relazione e sui cambiamenti che la coppia può intraprendere, sia nel modo di comunicare, sia negli atteggiamenti da tenere. La Consulenza di Coppia fornisce quindi gli strumenti per meglio comprendere le esigenze emotive proprie e del partner favorendo l’attuazione di tali cambiamenti.

 

Conflittualità genitoriale e famigliare in separazioni e divorzi

Quando una coppia si separa/divorzia è estremamente importante elaborare i vissuti dolorosi provocati dalla separazione, avvenimento che da un punto di vista psichico può essere paragonato ad un vero e proprio lutto per entrambi i componenti della relazione.

Accade spesso dunque, che tale fase sia accompagnata da momenti di forte conflitto e litigiosità in cui la persona sente di non riuscire a superare la rabbia, le recriminazioni e i desideri di vendetta. Si rischia così di restare “cristallizzati” su certe dinamiche disfunzionali che causano malessere.

Il malessere relazionale può sfociare in diverse conseguenze: da una conflittualità aperta, a sintomi di uno o entrambi i partner (come disturbi d'ansia, dell'umore, somatizzazioni, problemi relazionali e sociali…).

Se colui/colei che si separa è anche genitore di figli minori, le problematiche aumentano, i figli coinvolti nei conflitti coniugali sono figli infelici e sofferenti. Quando la conflittualità è intensa e protratta i bambini sono esposti ad un clima familiare destabilizzante e traumatico e possono essere spesso coinvolti nei contrasti coniugali (triangolazioni), che possono causare disagi nel presente e nel tempo futuro. Diventa molto importante quindi trovare un modo comune per comunicare e condividere con i propri figli, i vissuti che possono emergere aiutandoli a comprendere che loro non hanno alcuna colpa riguardo l’accaduto.

In tutti questi casi è utile rivolgersi ad un professionista che aiuti la “coppia conflittuale”  ad uscire da tali meccanismi al fine di trovare soluzioni appropriate al caso specifico (anche attraverso una Mediazione Familiare). L’obiettivo è quello di aiutare la coppia nella gestione del conflitto attraverso l’attivazione di nuove modalità di interazione, capaci di salvaguardare il loro benessere, ma soprattutto nel caso in cui ci ciano dei figli, di tutelare i minori presenti.

 

Sostegno alla genitorialità e parent training

La genitorialità consiste in un percorso di vita durante il quale si impara ad “essere genitori”, prendendosi cura dei figli, imparando a riconoscere ciò di cui hanno bisogno, in base alle diverse età e fasi evolutive.

Spesso le relazioni con i figli provocano momenti di sofferenza, ambiguità e chiusura verso la famiglia, specie quando i figli sono in un’età sensibile come l’adolescenza e la preadolescenza. In questi casi può essere utile il sostegno alla genitorialità, sia con percorsi di coppia, sia individuali nel caso di divorzio o di mancanza di uno dei due genitori.

Il ruolo di tale sostegno è ancora più importante non solo durante le età che richiedono maggiore interesse, ma anche nei periodi particolari che coinvolgono l’intero nucleo familiare, come un lutto o una separazione.

Lo scopo di questo tipo di intervento, è quello di mettere in evidenza le risorse della famiglia, nonché dei membri che la compongono, al fine di sostenere (come dice la parola stessa) il gruppo familiare nell’attraversamento di un periodo critico della propria storia. Gli interventi in quest’ambito possono progettarsi o sotto forma di prevenzione o come sostegno vero e proprio alla famiglia in uno stato di necessità.

I casi di sostegno sono particolarmente indicati in situazioni di divorzio, o conflittuali, in cui è necessario ridefinire ruoli e relazioni in vista di un importante cambiamento, come è la separazione.

bottom of page